Ufficio Relazioni con il Pubblico

Scegli tra tre diversi tipi di impostazione

Dimensione e tipo di caratteri
Caratteri standard.
Caratteri grandi.
Alta Visibilità.

Organi istituzionali

News dell'Ufficio del Cittadino - URP

COMUNICATO STAMPA TERREMOTO IN CENTRO ITALIA: AGCOM PROROGA AGEVOLAZIONI TARIFFARIE PER LA TELEFONIA FISSA E MOBILE


Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni Direzione Tutela dei Consumatori Ufficio Servizio Universale, Trasparenza e Regolamentazione delle condizioni di offerta dei servizi di comunicazione elettronica a tutela di consumatori e utenti


Oggetto: modifica delibera n. 235/17/CONS recante “Agevolazioni per le popolazioni colpite dagli eventi sismici del 2016, ai sensi del decreto legge 17 ottobre 2016, n. 189, come convertito con modificazioni dalla legge 15 dicembre 2016 n. 229”
In data 13 luglio 2017, è stata pubblicata sul sito web dell’Agcom la delibera n. 235/17/CONS che definisce le agevolazioni tariffarie per i servizi di telefonia fissa e mobile a favore degli utenti e delle imprese colpite dagli eventi sismici occorsi dal mese di agosto 2016.

In particolare, per gli utenti di rete fissa, che hanno ancora sede dell’utenza inagibile, è previsto lo storno delle fatture sospese per tutti i mesi in cui non hanno usufruito del servizio e la possibilità gratuita di recesso dal servizio o di trasloco della linea. Per gli utenti di rete mobile, con sede inagibile, si prevede lo sconto, per sei mesi, del 50% della spesa sostenuta e l’erogazione di un bonus mensile di 1GB per il servizio dati. I titolari di imprese possono, a prescindere dall’agibilità della sede, avvalersi, a scelta, di uno sconto del 50% sui servizi di rete fissa o mobile.

Con successiva delibera n. 346/17/CONS l’Autorità ha aggiunto, tra i beneficiari delle agevolazioni di cui alla delibera n. 235/17/CONS, anche i residenti dei comuni indicati nell’allegato 2-bis del decreto legge 189/2016 ossia:

Barete (AQ), Cagnano Amiterno (AQ), Pizzoli (AQ), Farindola (PE), Castelcastagna (TE), Colledara (TE), Isola del Gran Sasso (TE), Pietracamela (TE), Fano Adriano (TE), disponendo la riapertura dei termini per la presentazione delle domande per la richiesta di dette agevolazioni, non solo per i residenti nei comuni di cui all’allegato 2-bis ma anche per quelli residenti nei comuni di cui agli allegati 1 e 2. Il nuovo termine, di 30 giorni, inizierà a decorrere dalla data di pubblicazione della delibera n. 346/17/CONS e cioè dal giorno 29 settembre 2017.

Inoltre, in considerazione della prosecuzione dello stato di emergenza e tenuto conto delle richieste formulate dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, l’Autorità ha ritenuto opportuno tutelare ulteriormente le popolazioni colpite dagli eventi sismici, posticipando al termine dello stato di emergenza - e dunque non prima del 28 febbraio 2018 - la riscossione dei pagamenti relativi alle fatture sospese.





Il Dirigente
Paolo Lupi

« torna indietro


Documento allegato: scarica allegato

Link